Potrebbe essere... Disfonia Muscolo Tensiva

January 5, 2018

 

 

 

Sovra diagnosticata. Diagnosticata erroneamente Sotto-diagnosticata. ma cos'è la disfonia muscolo tensiva?  (MTD)

La disfonia muscolo-tensiva è un termine che descrive un certo tipo di problema vocale o interruzione della voce con una forte tensione sottostante e nessun'altra causa patologica. La qualità vocale è tesa  o rauca. Questa tensione si può trovare nella parte superiore del corpo, come le spalle, il collo, la mascella, la base della lingua e la laringe. La tensione può essere dolorosa e molte volte ci sono condizioni concomitanti come lo stress e il conflitto emotivo ad aggravare i sintomi. La MTD può essere spesso confusa con la disfonia spasmodica, quindi è importante identificarla correttamente.

Ci sono 2 tipi di disfonia muscolo-tensiva secondo Clinical Voice Pathology di Stemple et al, e 3 secondo il Dr. James Thomas.

1. MTD primaria (iperfunzione non organica)

2. MTD primaria (deficit di tensione muscolare)

3. MTD secondario (iperfunzione in presenza di disturbi vocali)

Stemple e colleghi descrivono la MTD primaria come una tensione eccessiva che colpisce la voce senza altre cause.

Il dottor Thomas divide  la MTD primaria in due: disfonia / iperfunzione e deficit di tensione muscolare. L'MTD primaria può presentarsi come iperfunzione ad un esame di videostroboscopia con chiusura completa delle vere pieghe vocali, tuttavia è presente un qualche tipo di costrizione superiore. Ciò significa che sarà visibile una compressione antero-posteriore o mediale sopra le corde  vocali. Le false corde vocali possono contrarsi, tanto da impedire quasi completamente la visione del piano glottico. Questo potrebbe rendere difficile vedere se c'è un'ipotonia. Questa tipologia di paziente potrebbe aver sviluppato una eccessiva iperfunzione gradualmente ma nel tempo, è diventato un atteggiamento fonatorio abituale. La terapia della voce può alleviare la tensione mediante rilassamento  e detensione della parte superiore del corpo, massaggio circumlaringeo e fonazione senza tensione.

 Thomas afferma che le corde vocali possono rimanere aperte a causa di una contrazione simultanea, durante la fonazione,  dei muscoli abduttori e adduttori. Questo atteggiamento può essere appreso e compensativo. Potrebbe essere un'abitudine muscolare, come quella assunta da pazienti con noduli. Il paziente ha imparato a parlare con i noduli, un po 'come giocare a calcio con un pallone poco gonfio, (Puoi farlo con successo dopo una curva di apprendimento, ma probabilmente causerà dei danni.) ma tutto ciò che si può ottenere è una chiusura a clessidra per le corde vocali. I muscoli adduttori devono avvicinare le corde vocali in una certa misura prima che i noduli proibiscano ogni ulteriore contatto con i restanti bordi liberi delle corde vocali stesse. Dopo l'exeresi chiururgica dei noduli, i muscoli possono mantenere lo stesso schema funzionale e mantenere la stessa forza adduttoria che avevano prima della chirurgia. La terapia della voce può insegnare al paziente come fonare correttamente insegnando nuovi schemi motori.

La MTD secondaria comporta una patologia di qualche tipo come paralisi o lesioni, in cui il paziente sta sovracompensando per il deficit.  Se è presente una patologia sulle corde vocali, il paziente utilizza l'iperfunzione per compensare la mancanza di un uso effettivo delle corde vocali. È necessario guardare oltre la costrizione superiore per notare perché il paziente sta constringendo. C'è una corda vocale paralizzata? C'è un'atrofia? C'è un polipo? C'è un danno al nervo laringeo ricorrente? La terapia della voce può essere utile qui, ma sarebbe meglio affrontare prima il problema di fondo.

Quindi nei casi di iperfunzione laringea, bisogna sempre capire cosa sta causando l'iperfunzione.

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post recenti

August 13, 2018

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag