top of page

DISFONIA

"La DISFONIA è una alterazione o modifica della qualità o quantità della nostra voce.

La voce disfonica subisce delle variazioni indesiderate di intensità o frequenza che si traducono in SFORZO VOCALE. "

Disfonia Roberta La Vela Logopedista Milano.png
DISFONIA

COME CAPIRE SE SI HA UN PROBLEMA DI VOCE?

Premetto che la voce di ciascuno di noi non è immutabile, essa si modifica infatti lungo il corso della nostra vita, ma oltre a cambiamenti macroscopici che possono interessare la muta vocale, o cambiamenti della voce in età adulta e senile,  all'interno della giornata ciascuno di noi può sperimentare delle piccole fluttuazioni sulla base del momento della giornata (pensiamo alla voce del mattino appena svegli), delle  richieste fonatorie, dei livelli di idratazione, dello stato ormonale (nel caso delle donne), dello stato di salute generale, nonché delle condizioni di stress o dello stato emotivo.  Tali fluttuazioni sono fisiologiche e non devono destare preoccupazione. 

Esistono diverse condizioni, tra cui l'essere sottoposti a carichi vocali intensi  e prolungati, che  in alcuni soggetti possono mettere a dura prova la VOCE alterandone le caratteristiche. La VOCE potrebbe diventare più fioca, rauca, tremolante, potrebbe interrompersi durante la fonazione, oppure l'emissione diventare faticosa, questi sono solo alcuni dei possibili SINTOMI. Se questi episodi si susseguono frequentemente o la VOCE fatica nel recuperare la sua sonorità fisiologica, è possibile che si sia instaurato un problema di voce che prende il nome di DISFONIA.

Disfonia Roberta La Vela Logopedista.png

QUALI SONO I SINTOMI DI UN PROBLEMA DI VOCE?

La DISFONIA è caratterizzata dalla comparsa di alcuni segni e sintomi, che si presentano in modo isolato o che potrebbero sovrapporsi.

Conoscere i sintomi potrebbe aiutarti nell'individuare e descrivere meglio il tuo problema di VOCE al medico o al logopedista.  

- VOCE rauca: è una voce definita talvolta gracchiante, caratterizzata da una irregolarità nella vibrazione cordale;
- VOCE soffiata: è una voce in cui è percepibile la fuga di aria che disturba l'emissione vocale;
- VOCE tesa: è una voce caratterizzata da una componente di sforzo fonatorio, come se si parlasse e sollevasse un peso allo stesso tempo;
- VOCE strozzata: è una voce prodotta come se si parlasse trattenendo il fiato;

- VOCE astenica: è un'emissione vocale debole:

- VOCE afona: assenza di suono;

Altri segni e sintomi includono:

- Aumentato dello sforzo vocale necessario per parlare;
- Diminuita resistenza vocale o insorgenza di stanchezza con uso prolungato della voce;
- Qualità vocale variabile durante il giorno o durante la conversazione;
- Rapida esauribilità;

- Alterazioni nella frequenza della voce: es. voce troppo acuta, troppo grav);

- Alterazioni nel volume: es. voce con volume troppo alto, troppo basso, volume instabile;

- Alterazioni della risonanza: es. voce con timbro ipernasale, iponasale;

- Interruzioni di sonorità e/o tremore vocale. 

- Frequente tosse o raclage (che potrebbe peggiorare con un aumento dell'uso vocale); 

- Sensazione di tensione e/o dolore nella regione anteriore del collo in corrispondenza della zona laringea;
 

La quantità dei sintomi e la qualità uditivo-percettiva della voce varia da persona a persona in base al tipo e alla gravità del disturbo vocale, alla eventuale presenza di patologia organica (es. NODULI o POLIPI),  alla dimensione e localizzazione della lesione (se presente), alla durata dei sintomi stessi e alle risposte compensative messe in atto per ottenere la VOCE.

SINTOMI DISFONIA
CAUSE DISFONIA
Cause disfonia Roberta La Vela Logopedista Osteopata Milano.png

QUALI SONO LE CAUSE DELLA DISFONIA?

Cause di disfonia 

 

La disfonia può essere espressione di problematiche funzionali, ovvero legate ad un cattivo utilizzo della VOCE e dei suoi sottosistemi, oppure di problematiche ti tipo organico, dovute alla presenza di lesioni sulle corde vocali, che ne alterano il fisiologico funzionamento.

- Nelle forme ORGANICHE, la causa è individuabile tramite un esame approfondito  delle corde vocali, effettuato dal medico specialista otorinolaringoiatra o foniatra, che consentirà di valutare quale alterazione morfologica (es. NODULI, POLIPI, CISTI, SULCUS etc..) e/o funzionale sta provocando la modifica nella VOCE. 

- Nei disturbi FUNZIONALI, l'esame medico specialistico non evidenzierà alterazioni morfologiche a livello delle corde vocali, potrebbe tuttavia evidenziare dei deficit tenso adduttori legati all'uso improprio o non fisiologico della voce, come nel caso della DISFONIA MUSCOLO-TENSIVA.

- Esistono delle forme di disfonia derivanti da situazioni di stress o conflitti che mettono il paziente sotto estrema pressione mentale, fisica o emotiva.

- I problemi di voce possono sussistere anche nel periodo successivo ad una CHIRURGIA a livello delle corde vocali. disordini vocali possono anche verificarsi come parte del processo di invecchiamento naturale.

Durante un trattamento logopedico alcuni sintomi possono dissiparsi e altri potrebbero emergere, per la progressiva eliminazione delle strategie compensative

bottom of page