top of page

OSTEOPATIA

Osteopatia Roberta La Vela Milano_edited.png

CHE COS'E' L'OSTEOPATIA?

L’Osteopatia è una terapia che sostiene e promuove la fisiologia delle funzioni corporee non per mezzo dell'uso di farmaci ma tramite la terapia manuale.  

Uno dei principi fondanti dell' Osteopatia è la salutogenesi, ovvero lo studio di ciò che porta la salute. Attraverso la terapia Osteopatica si favoriscono i processi di cura, regolazione omeostatica e guarigione del corpo.

L'approccio al ragionamento clinico e al trattamento non è di tipo sintomatico, bensì causale, a tal fine l'osteopata individua e tratta ciò che non permette il corretto funzionamento del corpo, a livello muscolo scheletrico, viscerale e cranio-sacrale.

Il corpo non ha soltanto capacità di autoguarigione e autoregolazione, ma è parte di una unità funzionale dinamica, il cui benessere è garantito da un costante dialogo ed equilibrio con la psiche.

La salutogenesi è altresì il frutto della reciproca relazione tra la struttura corporea e le funzioni che si espletano al suo interno. 

IN COSA CONSISTE IL TRATTAMENTO OSTEOPATICO ?

Ordine TSRM e PSTRP di Milano (3).jpg

Non esiste un trattamento osteopatico standardizzato, uguale per ciascuno, esiste un ventaglio di tecniche e diversi tipi di approcci tra i quali l'osteopata sceglierà sulla base della propria valutazione, della storia clinica e del biotipo del paziente e della propria formazione. Lo scopo di ciascun trattamento sarà il miglioramento della mobilità e della circolazione sanguigna della regione trattata. 

L'approccio osteopatico strutturale è certamente il più conosciuto, esso di avvale di tecniche di riequilibrio muscolare e mobilizzazione articolare. All'interno di tale approccio figurano tecniche ad alta velocità (HVLA), tecniche di muscolo-energia, tecniche neuromuscolari etc.;

L’approccio fasciale, agisce su un tessuto connettivo diffusissimo nel nostro corpo, la fascia. Tale tessuto ha la funzione di supporto, sostegno, protezione e messa in comunicazione delle strutture muscoloscheletriche e viscerali. Le tecniche si induzione fasciale consentono di ridurre le restrizioni tissutali , favorendo l'apporto sanguigno ai tessuti e garantendo un migliore funzionamento miofasciale.;

L’approccio viscerale, si avvale di tecniche che hanno l'obiettivo di migliorare le funzioni d'organo, riducendo la stasi e la congestione  sia attraverso un miglioramento della mobilità e motilità, sia attraverso la regolazione neurovegetativa dell'organo stesso;

L’approccio craniale, come dice il termine stesso lavora sul cranio e le strutture facciali, in modo diretto mediante tecniche strutturali e fasciali,  ed in modo indiretto a livello delle membrane di tensione reciproca, che sono delle estensioni della dura madre che si inseriscono sul cranio. I benefici sono sia a livello circolatorio sia a livello neurovegetativo. Essendo la dura madre in connessione con l'intero rachide, le tecniche craniali, trovano ampio impiego , non soltanto in problemi quali cefalee, disturbi del sonno, vertigini, ma anche per il trattamento di problematiche rachidee.

"Un osteopata è soltanto un ingegnere del corpo umano in grado di comprendere il funzionamento e le leggi che lo governano"

A.T. Still

Massaggio alla schiena
Osteopatia Roberta La Vela Milano.jpg

QUALI SONO I BENEFICI DEL  TRATTAMENTO OSTEOPATICO ?

L’osteopatia, agisce in modo trasversale nelle varie fasi di vita dal periodo neonatale, fino all'età geriatrica. 

Si rivela particolarmente utile nei bambini, poiché può aiutare a prevenire e a trattare i problemi posturali e articolari. 

Le ragioni di consulto osteopatico sono svariate ma tra le più comuni figurano problematiche e dolori a muscolo-scheletrico e a livello osteo-articolare (cervicalgia, dorsalgia, lombalgia, sciatalgia e nevralgia). 

Sempre più pazienti inoltre si rivolgono con beneficio all'osteopata per disturbi come cefalea, otiti, acufeni, problemi di voce, asma, esiti di infezioni polmonari, problemi digestivi (reflusso gastro-esofageo, stipsi, coliche, colon irritabile), disturbi uro-ginecologici e del pavimento pelvico, problematiche circolatorie e a carico del sistema nervoso.

Il trattamento osteopatico consente un miglioramento posturale, una riduzione della sintomatologia dolorosa, e delle tensioni a livello muscolare e delle rigidità articolari. 

L'Osteopata promuove una buona salute generale ed incoraggia uno stile di vita sano che comprende una corretta alimentazione e la pratica regolare di esercizio fisico.

TRATTAMENTO OSTEOPATICO: quali sono i momenti fondamentali

Osteopatia Roberta La Vela.jpg

Prima dell'inizio del percorso, l'osteopata effettua una visita iniziale, che rappresenta un momento imprescindibile e molto importante per la successiva pianificazione del trattamento. La prima valutazione consiste di diversi step il primo dei quali è rappresentato da  un colloquio clinico attraverso il quale si raccoglie la storia clinica del paziente e il motivo del consulto, successivamente si effettua un esame posturale statico e dinamico (nelle tre dimensioni dello spazio) che consente di apprezzare gli atteggiamenti posturali, la quantità e qualità dei movimenti globali e distrettuali e le eventuali influenze dei principali recettori posturali del corpo (occhi, bocca e piede). L'osteopata effettuerà successivamente dei test osteopatici specifici che consentono di apprezzare e definire eventuali riduzioni di mobilità a livello osteo-articolare e viscerale.

I test osteopatici consentono di individuare eventuali redflag (controindicazioni al trattamento osteopatico) e stabilire i nessi causali che possono aver condotto alla produzione del sintomo.

Al termine della valutazione sarà possibile elaborare un piano di trattamento, condiviso con il paziente, la cui durata e frequenza dipenderà dall'esito della valutazione.

Manipolazione osteopatica Roberta La Vela Milano.jpg

COS'E' LA MANIPOLAZIONE OSTEOPATICA?


Siamo abituati ad associare il termine manipolazione al thrust ovvero alle tecniche definite ad alta velocità (HVLA: high velocity/low amplitude), che producono un suono caratteristico, il famoso "crack", "pop-sound" o peggio lo "scrocchiare delle ossa". In realtà il suono prodotto da questa tipologia di manipolazioni nulla ha a che fare con un rumore prodotto dalle ossa, bensì con la liberazione di molecole di gas contenuto all'interno dello spazio interarticolare.

La manipolazione vertebrale o osteo-articolare ad alta velocità (thrust) è uno dei principali trattamenti utilizzati dagli osteopati, tali tecniche sfruttano l'effetto "sorpresa" usando alta velocità e bassa ampiezza  di  movimento. 

La separazione articolare  ripristina il movimento involontario e il gioco articolare grazie  ad improvvisi cambiamenti che interessano il fuso muscolare e alla modifica dell'arco riflesso propriocettivo.

L'effetto benefico è locale, migliorando la mobilità del tessuto trattato e a distanza, attuando un reset neurologico che coinvolgerà i distretti innervati dal segmento vertebrale specifico.

Il trattamento manipolativo ad alta velocità (HVLA) è uno dei possibili approcci ma non l'unico, le manipolazioni osteopatiche sono molte e varie e consistono nel trattamento di vari tessuti e parti del corpo. Tali tecniche includono ad esempio tecniche di massaggio e allungamento dei tessuti, tecniche di muscolo energia, tecniche di strain-counter-strain, tecniche articolatorie, mobilizzazioni delicate a bassa ampiezza e tecniche fasciali.

L'applicazione di una determinata tecnica secondo i principi dell'osteopatia è ciò che differenzia la pratica osteopatica da altre forme di pratica manipolativa (es. chiropratica, fisioterapica).

Anche all'interno dell'osteopatia ci sono molti modi di manipolare una struttura, un tessuto o un'area del corpo, e diversi pazienti anche con condizioni molto simili possono essere trattati in modo diverso da diversi osteopati.

QUANDO RIVOLGERSI AD UN'OSTEOPATA?

Massage Therapy

 

L'osteopata promuove costantemente il bisogno di salute della persona a qualsiasi età, e indipendentemente dall'espressione sintomatica, ciò significa che è possibile e auspicabile rivolgersi all'osteopata in assenza di problematiche acute in atto. Andare dall'osteopata a fare un "tagliando" esattamente come facciamo periodicamente con la nostra automobile, è un modo per donare equilibrio e bilanciamento al corpo a vari livelli, individuando e correggendo laddove necessario le perdite di mobilità e prevenire l'insorgenza di eventuali fatti acuti. E' ormai noto che il corpo attua inizialmente dei compensi per sopperire la perdita di mobilità, ma quando i compensi sono numerosi è possibile oltrepassare la capacità di adattamento corporeo e manifestare il sintomo. 

Se anche tu vuoi prenderti cura del tuo corpo e aiutarlo a rimanere in salute, richiedi maggiori informazioni o prenota un appuntamento.

bottom of page