In realtà ad entrarci è il logopedista ed il suo paziente… può sembrare una cosa stana, sicuramente diversa dal setting abituale, ma è una possibilità terapeutica davvero unica.

L’idea frutto di esperienza personale e di una formazione in ambito di alcune discipline acquatiche è stata maturata ,studiata e sperimentata. Il progetto ha preso gradatamente forma diventando un vero e proprio approccio alla vocalità in acqua. Gli studi, sull’efficacia della terapia acquatica applicata alla voce sono stati presentati durante convegni nazionali ed internazionali.

Perché lavorare in acqua?

L’acqua è un mezzo straordinario che ci riconduce alle nostre origini più profonde. Durante lo sviluppo fetale siamo completamente immersi nel liquido amniotico e proprio all’interno dell’utero materno iniziamo lo sviluppo senso motorio e uditivo per mezzo di una realtà sonora che ci giunge filtrata.  Tutte le volte in cui ci immergiamo in acqua le sensazioni di benessere che ne derivano sono in parte il frutto delle sensazioni primordiali sperimentate nell’ambiente uterino.

Durante il nostro sviluppo l’acqua assume una valenza giocosa e ludica anche questa strettamente connessa con sensazioni di piacere e benessere.

Chi  beneficia di un trattamento in acqua?

E’ chiaro che non tutti necessitano di un lavoro in acqua così come non tutte le tecniche a disposizione del logopedista devono essere applicate su tutti i pazienti. Ciascun paziente necessita di un trattamento specifico sulla base delle proprie esigenze e della valutazione effettuata. Questo significa che l’uso di una terapia in acqua sarà effettuato solo sulla base del reale beneficio per il paziente, come terapia complementare o sostitutiva al trattamento classico.

Quali patologie si possono trattare nell'acqua?

L’acqua si presta al trattamento di numerose patologie in primis le patologie della voce. Sappiamo bene quanto l’integrazione tra il corpo e la voce sia elemento imprescindibile per una resa vocale adeguata, sia nel professionista vocale sia nell’artista (cantante e attore). L’acqua consente una rapida integrazione degli aspetti corporei e vocali, consente una stimolazione facile ed immediata del sistema respiratorio, del tratto vocale e della laringe, in modo intuitivo, offrendo la possibilità di graduare e bilanciare le tre componenti.

La fonazione in condizioni di pressione diversa da quella atmosferica avviene in assenza di eccesso di forze adduttorie spesso alla base dei problemi funzionali. 

Il trattamento in acqua è particolarmente utile nella prevenzione dei problemi di voce del professionista vocale artistico e non, nelle forme di disfonia muscolo-tensiva, disfonia disfunzionale, disfonia neurologica, disodie e grazie agli aspetti ludici è particolarmente indicato nei bambini.

L’acqua si presta al trattamento logopedico dei disturbi della motricità bucco-facciale, della fluenza, e dei pazienti con danno neurologico, come già accade da molti anni in ambito fisioterapico.

Se desideri maggiori informazioni non esitare a contattarmi robertalavela@gmail.com,

Quali altri vantaggi apporta l'acqua?

L’immersione in acqua oltre a benefici psicologici ed emozionali, induce delle modifiche fisiologiche ed in particolare:

  • Offre vantaggi a livello caridiovascolare in particolar modo aumenta la gittata sistolica e l’afflusso di sangue al torace, aumentando proporzionalmente in relazione alla profondità.

  • Aumenta la diuresi grazie ad un ormone prodotto a livello dell’atrio destro (peptide natriuretico atriale) che agisce sul rene aumentando la quantità di acqua eliminata con le urine

  • Modifiche metaboliche infatti durante l’esercizio eseguito in immersione, si ha minore attivazione della scissione del glicogeno muscolare (lo zucchero di riserva presente all’interno dei muscoli) ed un maggiore utilizzo dei grassi come carburante per il lavoro muscolare stesso.

  • Si modifica la capacità polmonare grazie a pressioni diverse da quella atmosferica ed in particolare aumenta la ventilazione a livello degli alveoli basali, e si ottimizzano le fasi inspiratoria ed espiratoria

  • Si ha una maggiore liberazione di endorfine a livello cerebrale, neurotrasmettitori responsabili delle sensazioni di benessere, appagamento ma anche del controllo dell’appetto, del sonno e della termoregolazione. Sempre a livello cerebrale si ha una maggiore attività dell’emisfero destro, che presiede al ragionamento globale, sintetico, non verbale ma anche all’intuito e alla creatività.

  • La temperatura con cui normalmente si lavora (31-34 º), facilita le modifiche del tessuto connettivo e fasciale.

  • L’ambiente microgravitario facilita una modifica dell’assetto posturale.

L'ambiente acquatico può essere estremamente piacevole e motivante

Hydro Voice Therapy ® :
premiazione al convegno
LA VOCE ARTISTICA
Hydro Voice Therapy ® :
intervista alla Dott.ssa La Vela

Leggi l'intervista

http://www.thevoiceland.net/

Roberta La Vela 
LOGOPEDISTA
robertalavela@gmail.com
+393397415043
PI08899900966
  • Whatsapp Roberta La Vela
  • Black Icon LinkedIn
  • Instagram Roberta La Vela
  • Nero Facebook Icon
  • Black Icon Google+
  • Twitter Roberta La Vela
  • Skype